Il podere Poggio Farnè rimane tra Sasso Marconi e Calderino, sui primi colli bolognesi. Nessuno ha mai scritto la sua storia nei secoli, quindi possiamo immaginarcela noi, sicuri di sbagliare di poco, come il susseguirsi di fatica e miseria di contadini della montagna, di gioia e di feste, semplici e schiette, di grida di bambini, di brontolii e artriti di vecchi e di bevute di vino senza approfondite analisi delle caratteristiche olfattive ...

Image is not available
La località di Rasiglio, ammettiamolo, non ha segnato la storia degli Imperi e dei Papati, sembra che Napoleone non abbia mai dormito qua, ma la chiesetta ha avuto almeno l'onore di entrare nel mitico libro del Fantini. Di sicuro ha segnato in modo indelebile la mia storia personale.
Image is not available
Una classica corte rurale dell'appennino con casetta modesta, stalla separata e unita al ricovero attrezzi e con fienile al piano superiore, essicatoio per le castagne (detto in questa zona gradizzo, ma con nomi diversi ogni 10 chilometri percorsi), base della sopravvivenza nell'alta collina, evidentemente importante anche a soli 20 chilometri da Bologna, visti i castagneti presenti.
Image is not available
La struttura dell'interno della stalla non lascia dubbi sull'epoca di costruzione: capitelli dorici colorati in azzurro e rosa e travi in ferro erano una caratteristica degli anni seguenti al 1910. Ma probabilmente la struttura era già lì da prima.
Image is not available
La guerra ha segnato indelebilmente queste colline: Marzabotto, tristemente famosa, è a pochi chilometri, nelle pareti di arenaria si trovano ancora grotte nascondiglio di partigiani, Il Lupo (Musolesi) fu ucciso poco lontano. Il Signor Emeri, che viveva in questo podere durante quegli anni, ha raccontato come fu tempestata di bombe la terra, essendo la sommità del poggio dominante e dotata di cannone dalle armate tedesche.
Image is not available
Sempre a pochi chilometri c'è la lapide che ricorda una battaglia tra la brigata Bolero e i nazi- fascisti. Qua fu effettuato il rastrellamento per l'eccidio del cavalcavia a Casalecchio.
Image is not available
Il podere non riuscì mai a riprendersi del tutto dalla carenza di uomini in età lavorativa falcidiati dagli eventi bellici e dagli strascichi economici (tutte le vacche erano state uccise e mangiate), poi arrivò la industrializzazione e... tutti in fabbrica.
Image is not available

Nel 1970 ci fu, da parte dei proprietari, residenti in città e impiegati in tutt'altri settori,
un tentativo di risistemare case e podere, ma non andò a buon fine.

Image is not available
Image is not available

L'azienda agricola si presentava in stato di totale abbandono nel 2007, quando l'ho acquistata. Gli edifici erano a stento visibili a causa della vegetazione cresciuta, nelle particelle considerate seminativo ho dovuto abbattere alberi e bonificare con l'escavatore per renderli di nuovo lavorabili.
E' partito un duro lavoro di riconquista alla natura di alcune parti dell'azienda. Ancora ringrazio i tanti amici che mi hanno aiutato in quel periodo estenuante ed esaltante.

Livello intestazione

una fase eroica in cui gli unici attrezzi aziendali erano una falciatrice a traino animale Stella...

Image is not available
Livello intestazione

e un carretto con la botte da una mezza castellata.

Livello intestazione

Dormendo in una Laverda azzurra con oblò, inaugurata una sera con 6 gradi sotto zero...

Image is not available
Livello intestazione

La zona per l'orticoltura viene recintata, altrimenti si coltiva per i cinghiali e soprattutto i caprioli

Image is not available
Livello intestazione

E l'orto comincia a prendere forma

Image is not available
Livello intestazione

Parte la produzione di legna

Image is not available
Livello intestazione

e il vivaio di piante ornamentali

Image is not available
Livello intestazione

Dal gennaio 2009, con l'acquisto del trattore (grazie al bando di primo insediamento dell'Unione Europea) e l'assunzione di Nicolaj, si comincia a fare sul serio.

Image is not available

La casa diroccata, comunque già sede di tanti ritrovi intorno al fuoco,

Image is not available
Livello intestazione

viene demolita e al suo posto nasce un'abitazione semplice e funzionale, con i vezzi artistici derivanti dell'incontro tra il mio gusto spartano e un ingegnere strutturista...

Image is not available

come quella disegnata da un bambino in prima elementare.

Image is not available
Livello intestazione

I raccolti di cipolle provano ad essicarsi nei periodi in cui piove,

Image is not available
Livello intestazione

come pure quelli di zucche.

Image is not available
Livello intestazione

Arriva il tempo in cui con i pali di castagno si può pensare non solo a consolidare terreni

Image is not available
Livello intestazione

per creare scale

Image is not available
Livello intestazione

con le amate tecniche di ingegneria naturalistica

Image is not available
Livello intestazione

ma anche a giocare

Image is not available
Livello intestazione

e riposarsi.

Image is not available
Livello intestazione

Organizzare festini

Image is not available
Livello intestazione
Image is not available
Livello intestazione

e organizzare corsi professionali in un bel contesto, con tutto lo spazio necessario per mettere in pratica le nozioni acquisite!

PlayPause
Shadow
Slider